Pro Vercelli ko ma a testa alta. Ottime prestazioni di Cicciù e Bardo

Esce dal campo a testa alta, la squadra della Pro Vercelli formata con i giocatori della Talent Academy, dopo la sconfitta subita dal Legnano, nella seconda giornata del campionato nazionale Juniores. Nello splendido scenario dello stadio “Silvio Piola” di Vercelli, i ragazzi allenati da Elia Fanelli e Antonio Morfeo hanno sfoggiato una prestazione di grande cuore, ma meno lucida rispetto a quella che, sabato scorso, aveva portato alla vittoria per 1-3 sul campo dell’Arconatese.

Gli ospiti hanno portato a casa la posta piena grazie al gol segnato da Costa, ma la Pro Vercelli avrebbe meritato di uscire con un pareggio; alla distanza, la squadra ha anche pagato la panchina corta, un problema che la società si impegnerà a risolvere già in settimana.

Comunque il risultato non è l’obiettivo principale della stagione, conta molto di più la crescita del gruppo e dei singoli giocatori. In questo senso, meritano un elogio le prestazioni del portiere classe 2003 Francesco Cicciù, sempre più sicuro nei suoi interventi, e di Gabriele Bardo (nella foto), difensore del 2003, davvero imperioso nella gestione delle situazioni, anche di quelle più complicate.

Ora testa a una settimana di allenamenti, da vivere ai mille all’ora, e alla partita in programma sabato prossimo, in trasferta contro il Ponte San Pietro, che nelle prime due giornate ha collezionato un pareggio e una sconfitta.

PRO VERCELLI-LEGNANO 0-1
RETE: Costa.
PRO VERCELLI: Cicciù, Gaido, Memoli (st 43’ Marino), Bardo, Corradino, Maresca, Viscardi, Mirante, Paduano, Ferrari, Di Lena (st 6’ Oro). A disp. Bellesolo, Somma, Filippelli. All. Elia Fanelli e Antonio Morfeo.
LEGNANO: Colombo, Chiarello, Mazzucca, Di Genio, Bagnasco, Colombini, Graci, Ferrari, Virzì, Costa, Bzhetaj. A disp. Pessina, Bertin, Bellagente, Shtyllaj, Pilo, De Angelis, Gioia, Recchia, Zana. All. Salvatore Apollo.
NOTE: ammoniti Memoli, Mirante (PV), Bagnasco, Costa, Zana (L).