Pro Vercelli, pareggio “stretto” contro il Ponte San Pietro

Finisce con un pareggio a reti bianche il terzo impegno stagionale nel campionato Juniores nazionale della Pro Vercelli, squadra formata con i giocatori della Talent Academy. Tornare da una trasferta impegnativa con quella di Ponte San Pietro, in provincia di Bergamo, con un punto in tasca è motivo di soddisfazione, ma anche stavolta i ragazzi allenati da Elia Fanelli e Antonio Morfeo avrebbero meritato molto di più. Per la voglia di combattere portata sul terreno di gioco, la qualità del gioco espresso e per le occasioni create, la Pro Vercelli avrebbe ampiamente meritato la vittoria.

Ma non sono i risultati il principale metro di giudizio del percorso di crescita – personale e di squadra – intrapreso dai giovani talenti della scuola di perfezionamento calcistico presieduta da Franco Melotti. Certo, la risposta del campo è fondamentale, in questo senso è molto confortante l’autorità con cui la squadra si è calata in un contesto impegnativo come il campionato Juniores nazionale. Ma è evidente che la strada da fare è ancora tanta, i ragazzi hanno ampi margini di crescita così come la squadra nel suo insieme. L’esperienza che deriva dall’affrontare, settimana dopo settimana, partite così impegnative non potrà che accrescere, oltre il bagaglio tecnico, anche quella malizia, quella furbizia, quella concretezza propria delle grandi squadre. Sarà allora che pareggi come questo diventeranno vittorie.

PONTE SAN PIETRO-PRO VERCELLI 0-0
PONTE SAN PIETRO: Remondini, Magni, Brembilla, Taddei, P. Locatelli (st 20’ Console; st 31’ F. Bugini), Becherini, Molinari (st 35’ R. Bugini), Regazzoni, Milesi, N. Locatelli (st 39’ F. Locatelli), Frigeni (st 23’ Vianello). A disp. Agazzi, Frigeni, Gamba, Temelin. All. Federico Alborghetti.
PRO VERCELLI: Cicciù, Maresca, Grillo Carrico (st 6’ Di Giorgio), Bardo, Memoli, Gaido (st 12’ Mastrogiacomo), Paduano (st 40’ Marino), Mirante, Di Lena, Somma, Viscardi (st 45’ Impalà). A disp. Milani, Filippelli, Salvatore. All. Elia Fanelli e Antonio Morfeo.
NOTE: ammoniti Magni, Molinari (PSP), Di Lena, Somma (PV)